Presa Diretta indaga sul veto alla ricerca sugli OGM

3 Marzo 2016

Proprio sulla scia dello scandalo della falsificazione delle ricerche del professore Federico Infascelli docente di nutrizione all’università Federico II di Napoli, il quale avrebbe alterato i risultati dei suoi studi per sostenere la pericolosità dei mangimi OGM, l’ultima puntata della trasmissione Presa Diretta  si occupa del divieto vigente in Italia che impedisce la ricerca e la sperimentazione in campo aperto di organismi vegetali geneticamente modificati. Una puntata che indaga sui rischi che corre l’Italia a perseverare in questo assurdo divieto; le varietà locali che senza ingegneria genetica sono a rischio di estinzione; e i danni alla biodiversità dell’agricoltura nazionale. Perché la politica blocca la libertà d’indagine sui prodotti vegetali frutto di ingegneria genetica? Per miopia? Perché hanno paura che si dimostri che gli OGM non fanno male? Molte domande “disturbanti” e un ragionamento fuori del dominante conformismo anti-ogm .

Una puntata coraggiosa per un paese che prima non conosceva la scienza e ora non solo continua a non conoscerla ma la disprezza pure.

 

Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

8 Marzo 2014

Chi siamo e cosa vogliamo

Sviluppo economico e sociale imbavagliato. Veti incrociati e decisioni amministrative nel limbo. Politicizzazione del fenomeno Nimby. Degenerazione della fisiologica contestazione. Per reagire a questo stato di cose,  con un gruppo di volenterosi abbiamo dato vita ad un movimento culturale, mettendo al centro